Recent Posts

PRIMI DUE PUNTI DEL 2017 PER L'OLIMPIA

Due punti guadagnati oppure un punto perso? Dopo ogni tie-break che si rispetti l’interrogativo è sempre quello, e naturalmente anche ieri nel post partita si discuteva di questo aspetto.

Ma senza star troppo a pensare alla dietrologia, andando a ricercare i se e i ma di una prestazione sicuramente opaca dei nostri ragazzi, bisogna ammettere che i giovani e talentuosi milanesi, allenati da un allenatore di categoria superiore come Oresta Vacondio, hanno proposto una pallavolo a tratti di alto livello, meritando assolutamente il punto guadagnato.

Rispetto alle ultime giornate coach Longu ha apportato dei cambiamenti alla formazione di partenza: in coppia insieme a Genna è stato preferito Muccione rispetto a Crusca, mentre al centro per l’infortunio di Deserio ha fatto il suo esordio il Giovane Meleddu. Per il resto solita diagonale Muccione-Dalmonte, con Usai altro centrale e mocci libero.

Primo parziale tutto di marca Olimpia, che aggredisce sin da subito gli avversari, prendendo subito un discreto vantaggio (16-11) amministrato tranquillamente fino alla fine (25-20).

Nella seconda frazione regna invece l’equilibrio, con il lombarda motori che comincia ad ingranare gioco, e dall’altra parte i nostri ragazzi che vengono messi in difficolta soprattutto dal servizio avversario. Si arriva nel finale sul punto a punto, ma li si inceppa la nostra fase cambio palla e due muri consecutivi consegnano il parziale al Lombarda motori (25-23).

Terzo set che vede una pronta riscossa dei nostri ragazzi che, trascinati dal pubblico, non fanno sconti e dominano la frazione dall’inizio alla fine (25-17).

Nel quarto parziale invece le parti si invertono, con l’Olimpia irriconoscibile che addirittura viene messa sotto sul 16-8 dagli ospiti, l’ingresso di Crusca su Nicola Muccione e quello di Longu su Riccardo Muccione danno solo una leggera scossa alla situazione, che vede la frazione andare agevolmente ai Milanesi (18-25).

Si va quindi al tie-break con Longu confermato in regia e “Gesco” Granara a sostituire Meleddu. Inizialmente il set sembra seguire la falsariga del precedente, con gli ospiti che tengono in mano le redini del gioco (3-5), ma la pronta reazione dell’Olimpia, guidata da Dalmonte (32 punti) e Genna (19), inverte le sorti dell’incontro e porta i primi due punti del 2017 nelle mani dei nostri ragazzi (15-11).

Nel complesso i biancoblu hanno proposto una prestazione nella media, se si vanno a vedere le percentuali, ma quella che è mancata è stata la concentrazione e la continuità nei fondamentali: infatti a fine partita saranno ben 16 gli errori in battuta, 12 quelli in attacco con 13 murate subite. Le cose da salvare sono state sicuramente la prova d’orgoglio nel tie-break, per nulla scontata, e l’apporto dalla panchina di Longu e Granara, che hanno dato una grossa mano quando sono stati chiamati in causa.

VBA Olimpia Sant’Antioco: Dalmonte 32, Genna 19, Usai 14, Muccione N. 14, Meleddu 2, Muccione R. 2, Longu F., Granara, Crusca, Mocci (L1) N.E.: Longu A., Puggioni, Deserio.

All: Graziano Longu

Lombarda Motori Milano: Galliani 17, Gritti 14, Malvestiti 14, Meneghello 10, Giampietri 8, Peslac 3, Peracchi, Taramelli (L1) N.E.: Focosi, Terpin, Chadtchyn, Montali.

All: Oreste Vacondio

Ufficio Stampa VBA Olimpia Sant'Antioco

1 visualizzazione
Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Instagram
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic