Recent Posts

BILANCIO DI META' STAGIONE

I nostri ragazzi e il loro staff sono arrivati al giro di boa della stagione, tredici giornate sono state giocate ed è così possibile fare un bilancio di quello che si è visto sui vari campi, magari andando a fare qualche previsione riguardo al girone di ritorno.

Il campionato ha preso una piega ben delineata, con tre gruppi distinti di squadre che hanno orizzonti ben diversi e ormai segnati: in fondo alla classifica ormai ristagnano da inizio stagione Sassari (ormai spacciato a 0 punti), Bocconi, Gorgonzola e Segrate. Queste ultime tre stanno cercando disperatamente di riacciuffare la quint’ultima piazza, che garantisce la salvezza diretta, ormai distante 7 punti.

Dalla parte opposta invece si trova il gruppetto di testa, che ci vede protagonisti, con Saronno primo, Cisano e Brugherio ad inseguire con due punti di svantaggio, l’Olimpia sotto di altri tre punti pronta ad approfittare di ogni passo falso.

Nella parte centrale invece si trova un gruppone composto da 6 squadre che ormai hanno poco da chiedere al campionato in termini di classifica, con un vantaggio consistente dalla zona retrocessione ma allo stesso tempo un gap troppo grande, non solo in termini di classifica, con le squadre che guidano il campionato.

L’Olimpia quindi al momento staziona in una situazione ambigua, dove può giustamente ambire alla seconda piazza che garantisce i play-off, ma allo stesso tempo sa che basterebbero un paio di passi falsi per scivolare giù verso un campionato anonimo. Purtroppo infatti le prime 3 squadre hanno mostrato una costanza di rendimento incredibile, con le sconfitte che eventualmente sono arrivate solo negli scontri diretti, e non con squadre più in basso nella classifica. Sale quindi il rammarico per i 2 punti persi dai nostri ragazzi nel derby contro Sarroch, che al momento probabilmente sono quelli che mancherebbero per il raggiungimento della seconda posizione.

In molti hanno anche sollevato dei dubbi sull’effettivo livello medio del girone. Se è vero che inevitabilmente quest’ultimo rispetto agli scorsi anni deve esser calato (prima i gironi erano solo 3, ora sono 8), non vanno assolutamente sottovalutati i meriti di una squadra come la nostra, piena di esordienti e scommesse.

Quindi ribadiamo con forza un concetto: l’Olimpia ha dovuto sudare tutti i suoi 30 punti, come è normale che sia in un girone che vede tantissimi giocatori di alto livello: i primi che vengono in mente sono Costa, Burbello e Ruggeri (Cisano), Canzanella, Coscione, Spairani e Cerbo (Saronno), Maiocchi (Brugherio), Daolio e Di Noia (Varese), Rigoni e Francesconi (Sarroch), De Rosas (Olbia). Elementi che non sfigurerebbero nelle categorie superiori e che possono metterti in difficoltà in qualsiasi momento.

Il destino dei nostri ragazzi passerà sicuramente dalla capacità di far punti con le squadre sotto di noi in classifica, cosa che la squadra al momento ha fatto in maniera egregia come dimostrano gli otto 3 – 0 rifilati agli avversari, sintomo della capacità di chiudere i conti in fretta quando l’avversario lo permette. Ma di fondamentale importanza saranno gli scontri diretti: di questi due saranno in trasferta (Brugherio e Saronno), mentre da segnare sul calendario sarà l’8 aprile, data in cui ospiteremo il Cisano. Da ricordare anche i due derby contro Sarroch (11 marzo) e Olbia (6 maggio, ultima giornata), sicuramente delle partite bellissime da vedere.

In definitiva i nostri ragazzi non devono far altro che continuare a fare quello che hanno fatto fin ora, allenarsi, sudare e divertirsi con la maglia dell’Olimpia. Questa è l’unica ricetta per non smettere di far sognare tutte le persone che hanno a cuore la squadra.

Ufficio stampa VBA Olimpia Sant’Antioco

1 visualizzazione
Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Instagram
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic